• Stampa

 

A+Forum 2015 - Workshop condotto da Gabriele Gabrielli sul tema "Big Data e Analytics. Cosa sono, soluzioni e vantaggi. Servono alle PMI ?”

Hotel Calzavecchio - Casalecchio di Reno (BO) - 18 settembre 2015; alla presenza di un folto gruppo di associati e di alcuni ospiti si è svolto il seminario sul tema “Big Data e Analytics. Cosa sono, soluzioni e vantaggi. Servono alle PMI ?”. Il  workshop rientrava nel programma di attività preparatorie al forum 2015 prevsito per il prossimo 27 novembre. Gabriele Gabrielli - associato di A+network e presidente di Brain Partner - ha introdotto l’argomento citando alcuni casi di grandi aziende e le loro applicazioni con i Big Data (GE, Amazon, Uber, Merk e Wal-Mart) descrivendone gli utilizzi per usi aziendali e non, e illustrando da quali fonti vengono generati: dai sensori ai dati RFID, dai dati sulle transazioni finanziarie ai dati meteo, dai log dei server e dei router ai social network e ai sistemi di sorveglianza. Gabrielli ha ricordato le principali critiche mosse dagli scettici al loro utilizzo: problemi di significatività statistica, correlazioni vs. causalità etc, e ha evidenziato come i BD non siano soltanto una moda e che il loro sfruttamento continuerà ad avere uno sviluppo notevole. In conclusione accumulare dati non procura grandi vantaggi se non ci si munisce di tecnologie di Analytics, in grado processare milioni o miliardi di dati ed a estrarne le informazioni che portano conoscenza e valore. Alessandro Rezzani di Dataskills e docente della Bocconi ha analizzato lo sviluppo delle tecniche di Analytics nei vari decenni a partire dagli anni ‘60 fino ad oggi, e l’evoluzione della Business Intelligence in analisi avanzate e modellistica. Negli anni duemila nasce l’esigenza di prevedere gli eventi e a capirne i drivers. La Business Information si è evoluta quindi da Descriptive Analytics a Predictive Analytics a Prescriptive Analitics in grado di descrivere i perché dei fenomeni. Marco Muselli fondatore di Rulex, tra le tecnologie di Analytics più avanzate e sicuramente più facili da utilizzare esistenti al mondo, ha raccontato la storia del prodotto esponendo brevemente alcune case histories di problemi aziendali e non, risolti da Rulex. Muselli ha concluso ricordando come le PMI possono incontrare difficoltà nello sfruttamento dei BD e delle tecnologie di analytics riguardanti principalmente ragioni di costo e di competenze evidenziando che questi ostacoli possono essere comodamente superati con la consulenza. A questo proposito viene  chiamato a testimoniare Luca Caligari di Network Consulting consulente esperto in analytics per PMI. I consulenti direzionali hanno un ruolo distintivo nel processo decisionale delle PMI perché ad essi è delegata la fase di analisi, caratteristica dei contesti operativi “complicati”, e la necessità di competenza specifica nella disciplina in questione.